Blog

4 step fondamentali per arredare un parrucchiere

È statisticamente provato che 1 parrucchiere su 3, quando rinnova la su attività, non ottiene i risultati che sperava: la ristrutturazione migliora l’immagine del parrucchiere ma non risolve i problemi strutturali di organizzazione degli spazi, di funzionalità, di comodità del lavoro e di illuminazione.

Nonostante i soldi investiti nel rinnovo (spesso un investimento superiore a quello preventivato), il risultato finale non è soddisfacente! Questo è davvero demotivante sia finanziariamente che emotivamente.
Il momento del rinnovo rappresenta un cambiamento oltre che per il locale anche per se stessi. Ma spesso questo un momento piacevole si trasforma in un incubo.

A parte i complimenti che si ricevono il giorno dell’inaugurazione e a parte qualche nuovo cliente che entra nel locale incuriosito dalla novità, il parrucchiere continua a lavorare nello stesso modo in cui lavorava prima, con le stesse problematiche che odiava e che lo hanno spinto a rinnovare… con una differenza: meno soldi rispetto a prima!

Perché evitare gli arredi “fatti in serie”

Perché molti parrucchieri vengono attratti dalle offerte “pacchetti completi” con arredi fatti in serie, tutti uguali per tutti i parrucchieri, senza comprendere che questo è veleno per la loro attività.

Oggi non basta comprare 4 arredi e attaccarli al muro.

Tutto deve nascere da un progetto studiato in base all’organizzazione degli spazi; solo successivamente si possono disegnare gli arredi in base allo stile da progettare.

Io sono Pierluigi Favia fondatore di Habitat Design azienda che si occupa di progettazione di arredamenti per parrucchieri esclusivi.
La mia promessa è che se leggerai i prossimi articoli e seguirai il mio blog, ti dirò come arredare un parrucchiere in modo perfetto, veloce e semplice senza commettere errori devastanti per la tua attività e per il tuo portafoglio.

Perché quando si rinnova un locale alla fine non si è soddisfatti?

Per arredare un locale ci vogliono delle competenze che a volte i rappresentanti di prodotti, i venditori porta a porta o i progettisti non specializzati (ahimè) non hanno.

Io e il mio staff abbiamo una conoscenza approfondita del settore.

Da molti anni facciamo solo questo e studiando, testando e commettendo errori ci siamo specializzati sempre più fino a creare un metodo di lavoro che aiuta il parrucchiere a raggiungere il risultato finale in modo eccellente.

Io desidero condividere con te tutte le mie competenze perché, nel momento in cui dovrai rinnovare il tuo locale, saprai tu stesso cosa fare e come farlo, e potrai scegliere con più chiarezza e facilità le persone da avere al tuo fianco.
Il momento del rinnovo è un momento decisivo per il futuro della tua attività, della tua crescita, della tua vita professionale e personale. Nulla può essere lasciato al caso!

Lo so che prima di iniziare a rinnovare molti parrucchieri sono confusi: non sanno da dove partire, si fanno fare vari preventivi e molto spesso valutano il prezzo più conveniente.
Ma questo succede non perché non sanno scegliere, ma perché non hanno gli strumenti giusti per fare una corretta valutazione. Infatti, quando tutti i rappresentanti gli presentano un preventivo più o meno simile, fatto con arredi preconfezionati più o meno simili tra loro, è normale scegliere il prezzo più basso!

Quindi la responsabilità di aver fatto la scelta sbagliata dipende dal fatto di essere caduti nella trappola comunemente utilizzata un pò da tutti i venditori seriali:

1. proporre un offerta promozionale di arredi standard;
2. far innamorare il parrucchiere di un progetto 3D realizzato gratuitamente.

In questo modo la vendita è assicurata!

L’ho fatto anche io per molti anni e vi assicuro che funziona e che si guadagnano molti soldi.
Ma mi sono reso conto che questo modo di vendere arredi non faceva altro che danneggiare il settore creando parrucchieri tutti uguali.

Quindi, anche rischiando di guadagnare meno, ho iniziato ad ascoltare le esigenze dei miei clienti e a proporre ciò di cui avevano veramente bisogno.
Da questo momento le mie vendite sono triplicate ed ho avuto la fortuna di lavorare sempre con parrucchieri più prestigiosi.

A COSA PENSARE PRIMA DI ARREDARE UN PARRUCCHIERE

1. Budget

Prima di acquistare un arredo devi avere ben chiaro il tuo budget di spesa e comunicarlo sin da subito, e senza timidezza, alla azienda che hai scelto per la realizzazione del tuo progetto.

È bene mettere subito le cose in chiaro in modo da evitare di perdere tempo inutile. Risulterebbe vano realizzare un progetto che nella realtà è inaccessibile.
Il progetto e l’arredo devono essere realizzati su misura per te proprio come farebbe un sarto nel creare il tuo abito migliore di sempre.

2. Il percorso di progettazione

Bisogna inevitabilmente partire da una progettazione del tuo locale.

Bisogna studiare un vero e percorso percorso all’interno del locale dal momento in cui la cliente entra al momento in cui esce, passando per tutte le aree di lavoro: accoglienza, zona consulenza, zona tecnica, zona stilistica, area dedicata a trattamenti riservati, sposa, trucco e zona relax lavaggi.

Una volta stabilita l’organizzazione degli spazi e delle tue aree di lavoro bisogna iniziare a disegnare gli arredi.

Ricapitolando: prima bisogna pensare al progetto, poi ad arredare. Non come fanno i venditori seriali che ti fanno scegliere prima gli arredi.

3. Parola d’ordine: RENDERING 3D

Ultimato e approvato il progetto e stabiliti gli arredi si passa al disegno 3D che ti servirà per dare allo scheletro un’anima.
Con il 3D si studieranno i colori, l’ambientazione e l’immagine che vuoi dare al tuo locale. Questo ti servirà per vedere ogni particolare del tuo nuovo parrucchiere come se fosse reale ancor prima di realizzarlo.

Il tutto verrà studiato in modo da non creare un semplice luogo di lavoro, ma un ambiente nel quale le tue clienti possano vivere un’esperienza a 360°. Il 3D serve a questo e non ad invogliare all’acquisto.

Studiare e realizzare il tuo locale seguendo il tuo stile e la tua immagine è uno dei concetti più importanti e anche più piacevoli perché solo in questo modo il locale sarà veramente l’espressione della tua personalità e professionalità.

4. Si va in scena

Il cerchio viene chiuso quando il tutto rientra nel budget di investimento pianificato inizialmente. Questo vuol dire creare un locale studiato su misura per te!

 

Come procedere?

Ma per fare questo ti devi affidare a persone davvero specializzate e competenti.
Quando il venditore seriale ti presenta un progetto 3D studiato semplicemente per venderti un arredo standard chiediti sempre:

  1. Questo progetto con questo arredo rappresenta davvero il mio stile?
  2. Questo progetto è stato studiato in base al mio modo di lavorare? Alle mie esigenze e alle esigenze delle mie clienti?
  3. Questo progetto è davvero ciò che potrà aiutarmi a differenziarmi dalla concorrenza facendomi diventare un punto di riferimento nella mia città?
  4. Chi lo ha progettato, quanti parrucchieri ha progettato prima del mio? Ha già risolto i problemi che molti parrucchieri incontrano ogni giorno nel loro lavoro? lo ha fatto con me, seguendo le mie indicazioni? O ha fatto un progetto standard come lo farebbe per altri 100 parrucchieri?

Credo di averti spiegato in modo semplice e chiaro il vero motivo per il quale non devi cadere nella trappola dei venditori seriali.

I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE

Un’altro problema devastante si incontra durante i lavori di ristrutturazione. Sono quasi certo che questo problema lo hai vissuto anche tu quando hai aperto il tuo primo locale ma l’argomento merita un post dedicato.

Per il momento ti lascio ma ti invito a seguire il mio blog. Se sarai i miei consigli ti spiegherò come evitare di buttare via soldi e tempo durante i lavori di ristrutturazione.

Se hai delle riflessioni, osservazioni o semplicemente hai voglia di condividere la tua esperienza con me, per favore, scrivimi o commenta questo articolo. Sarò felice di rispondere alle tue osservazione o di chiarire ogni dubbio!!
Per il momento ti saluto e ti ringrazio per la tua attenzione e ci aggiorniamo nel prossimo articolo.

Lascia un tuo commento

Pierluigi Favia
Pierluigi Favia

Pierluigi Favia è il fondatore di Habitat Design e Sen Martin, due aziende di successo, che han rivoluzionato il modo di arredare i parrucchieri e le barberie in Italia. E', inoltre, titolare della Sen Martin Academy che si occupa di organizzare corsi di formazione ed eventi per barbieri su territorio nazionale. Tra gli eventi più importanti organizzati nel settore spiccano la "International Barber Convention" a Roma e l’ U.B.S. - United Barber Show il primo evento al mondo edicato ai barbieri organizzato in collaborazione con Cosmoprof - Bologna nel 2017, 2018 e 2019, che ha visto la partecipazione di più di 5.000 barbieri provenienti da tutto il mondo.
Ha scritto "Come arredare una barberia di successo"; a breve è prevista la pubblicazione del secondo libro dedicato al mondo dei parrucchieri.

Pierluigi Favia è un imprenditore seriale che applica nelle proprie aziende metodi, tecniche e strategie di marketing avanzato.

Commenti

  1. […] aver affrontato una delle prime difficoltà che si incontra nella scelta di come arredare un parrucchiere, un’altro problema devastante in cui si può incorrere rigurarda i lavori di […]

  2. […] aver affrontato una delle prime difficoltà che si incontra nella scelta di come arredare un parrucchiere, un altro problema devastante in cui si può incorrere riguarda i lavori di […]

Rispondi

I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.