Blog

Devi ristrutturare un parrucchiere? Occhio agli errori e relative soluzioni

I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE SONO UN INCUBO SE NON SAI COME FARLI

Dopo aver affrontato una delle prime difficoltà che si incontra nella scelta di come arredare un parrucchiere, un altro problema devastante in cui si può incorrere riguarda i lavori di ristrutturazione.

Di sicuro, sono quasi certo, questo problema lo hai vissuto anche tu quando hai aperto il tuo primo locale. Vediamo nel dettaglio cosa può accadere, o esserti già successo.

Isolando la questione, i problemi a cui sei, o potresti andare incontro sono di questo tipo:

  • costi imprevisti;
  • tempi di lavoro non rispettato.

Vediamo meglio di cosa si tratta.

Segui con attenzione in questa storia per capire come ristrutturare il tuo salone.

Succede spesso che una impresa – quella scelta per fare i lavori di ristrutturazione – fa un preventivo senza fare ripetuti sopralluoghi, senza avere dei progetti esecutivi chiari e senza fare ripetute riunioni con tutte le maestranze e con l’architetto che ha realizzato il progetto.

I lavori hanno inizio, come giusto che sia, ma in corso d’opera accade che sbocciano, come fiori in primavera, tanti piccoli imprevisti non conteggiati inizialmente e che ti portano a sostenere spese aggiuntive non preventivate.

Cosa comporta questo? Che da un preventivo di spesa, ci si ritrova ad affrontare dei costi completamente diversi, al di sopra di ogni più rosea aspettativa; ciò metterebbe in difficoltà chiunque.

Ti confesso una cosa, questa è, in realtà, una trappola molto utilizzata. Il trucco è sempre lo stesso: accaparrarsi un lavoro a basso costo e poi inserire tanti piccoli extra che portano il parrucchiere a spendere sempre di più.

Questa storia è mai capitata a qualche tuo conoscente? O proprio a te? Quindi sai perfettamente di cosa so parlando, corretto?

Ma non finisce qui!

Il secondo problema durante la ristrutturazione sono i tempi dei lavori non rispettati.

Come sappiamo i parrucchieri non possono restare chiusi per molto tempo: più i tempi si allungano più si corre il rischio di perdere clienti.

Sospendere l’attività comporta gravi perdite di denaro, quindi il tempo di chiusura non può superare le due o al massimo le tre settimane lavorative.

Come evitare questi 2 errori?

Come ristrutturare un parrucchiere

Soluzione uno: opzione “chiavi in mano”

Affidati ad una azienda SPECIALIZZATA che ti offre un servizio “chiavi in mano”: progettazione, arredi e lavori di ristrutturazione del tuo locale.

Procedendo in questa maniera non dovrai più preoccuparti di nulla, tutto sarà concordato in anticipo: costi e tempi. Inoltre, assicurati che sul contratto ci siano delle penali di mancato incasso nel caso in cui l’azienda non mantenga i tempi stabiliti.

Il grande vantaggio è quello che avrai un unico interlocutore dall’inizio alla fine. Non sarai tu a parlare con elettricista, muratore ed altra maestranze, ma sopratutto nel tuo locale avrai una squadra già allenata e organizzata a rinnovare i parrucchieri; una squadra già collaudata a lavorare in tempi ristretti.

Soluzione due: fai da te

Se invece vuoi risparmiare e vuoi lavorare in economia, devi sapere già in partenza che potrebbe essere una scelta azzardata che potrebbe complicare il processo di ristrutturazione, portandoti a pagare anche a caro prezzo questa decisione. Questa operazione, ovviamente, te la sconsiglio anche se è la più economica: non sarà facile creare una squadra anche se hai l’amico elettricista, il cliente pittore, il cugino cartongessista.

La cosa più complicata e  davvero difficile è quella di gestire e coordinare i loro tempi, nei preventivi, nei pagamenti e nelle responsabilità.  Dunque la soluzione migliore è scegliere sempre ciò che ti dà tranquillità e serenità, evitandoti problemi inutili.

Come evitare errori di ristrutturazione di un parrucchiere

Bene, abbiamo visto insieme come prevenire errori nella fase dei lavori di ristrutturazione del tuo negozio. Ora ti fornisco una semplice procedura da adottare e che tutte le aziende come la mia dovrebbero fare, ma che in poche fanno.

ATTENTO! Questa procedura i miei concorrenti la pagherebbero oro, quindi sii geloso delle informazioni che ti sto dando. Questo è l’unico modo corretto per avere un controllo di tutto, per evitare di spendere soldi extra e rispettare i tempi di consegna.

Vediamo gli step principali che compongono questa procedura collaudata.

STEP 1: progetto esecutivo

L’architetto che ti ha seguito nella progettazione e che conosce bene le tue esigenze deve realizzare il progetto esecutivo dei lavori di ristrutturazione.

STEP 2: tempi e durata dei lavori

Si fissa un appuntamento nel tuo locale con l’impresa che farà i lavori e si farà una riunione per discutere di tutti i lavori da realizzare, delle problematiche che si potranno incontrare e come risolverle. In questa fase si stabiliscono i tempi e la durata dei lavori.

STEP 3: crono-programma

A questo punto l’architetto farà un capitolato dei lavori con le specifiche di tutte le opere da realizzare con i prezzi singoli e i totali più un crono-programma dei tempi di realizzazione. All’interno del crono-programma ci sarà un elenco dei lavori con i rispettivi tempi, in modo che tu sappia che dal lunedì al mercoledì ci sarà l’elettricista, dal giovedì al venerdì l’idraulico ecc. Questo è un modo chiaro e semplice per avere tutto sotto controllo dall’inizio alla fine in modo che, in qualsiasi fase dei lavori, potrai conoscere cosa sta accadendo nel tuo negozio.

STEP 4: riunione

Due settimane prima di iniziare i lavori, viene svolta la seconda riunione all’interno del locale, in modo che tutte le maestranze possano approvvigionarsi dei materiali in modo da essere tutti pronti e preparati per il via. Nel momento in cui si inizia tutti sapranno cosa fare e come farlo.

STEP 5:  pit stop

A metà dei lavori, si effettua una nuova riunione per valutare quello che è stato fatto e quello che bisognerà fare. Questo “pit stop” serve anche per accorgersi nei tempi giusti di eventuali errori. Meglio scoprirli in questa fase e non quando il locale è completato.

STEP 6: collaudo

Collaudo finale, montaggio arredo, consegna delle chiavi e cena. La cena tutti insieme è un momento obbligatorio perché sarà importantissimo festeggiare il risultato del lavoro di squadra raggiunto.

Guida a come ristrutturare un parrucchiere senza errori: gli step fondamentali

 

Ora sei pronto! hai un locale costruito su di te, un locale ESCLUSIVO e differente da qualsiasi altro tuo concorrente, realizzato senza stress e senza problematiche.

Ora sei pronto per competere con i migliori parrucchieri del settore lasciando la tua diretta concorrenza ad una distanza inarrivabile. In questo modo avrai la possibilità di creare il tuo brand personale, di centrare il tuo messaggio, di far capire sin da subito perché le persona devono scegliere te; potrai creare la tua macchina di competenze, autorevolezza e fama personale slegata da qualsiasi azienda di prodotti e garantirti, di conseguenza, una posizione sul mercato veramente devastante.

Devi prendere il controllo della tua attività e portarla al livello successivo.

In questo articolo abbiamo visto tantissime cose. Hai capito quello che annienta i parrucchieri e cosa causa il crollo dell’entusiasmo e della voglia di crescere. Hai anche capito che ristrutturare un parrucchiere è una cosa seria e molto importante. Da questo momento non puoi più permetterti di commettere errori.

L’unica cosa che ti resta da fare è commentare qui sotto. Racconta la tua esperienza, se ti sei già trovato in situazioni simili durante una ristrutturazione? Oppure scrivimi se hai trovato utile questo articolo. Mi piacerebbe conoscerti e conoscere il tuo punto di vista!

Nel prossimo articolo lavoreremo insieme su quelle che sono le nuovissime strategie e metodi a livello progettuale che determineranno il successo della tua attività e che tu devi necessariamente conoscere.

Io ti saluto e ti ringrazio per la tua attenzione.

Seguimi con attenzione nel prossimo articolo dove ti spiegherò il vero motivo per il quale il tuo locale deve essere UNICO, DIFFERENTE E RICONOSCIBILE. Ti consiglio di restare incollato al prossimo articolo e leggerlo e rileggerlo più volte.

Se vuoi saperne di più, compila il form nel popup per iscriverti al mio videocorso!

Lascia un tuo commento

Pierluigi Favia
Pierluigi Favia

Pierluigi Favia è il fondatore di Habitat Design e Sen Martin, due aziende di successo, che han rivoluzionato il modo di arredare i parrucchieri e le barberie in Italia. E', inoltre, titolare della Sen Martin Academy che si occupa di organizzare corsi di formazione ed eventi per barbieri su territorio nazionale. Tra gli eventi più importanti organizzati nel settore spiccano la "International Barber Convention" a Roma e l’ U.B.S. - United Barber Show il primo evento al mondo edicato ai barbieri organizzato in collaborazione con Cosmoprof - Bologna nel 2017, 2018 e 2019, che ha visto la partecipazione di più di 5.000 barbieri provenienti da tutto il mondo.
Ha scritto "Come arredare una barberia di successo"; a breve è prevista la pubblicazione del secondo libro dedicato al mondo dei parrucchieri.

Pierluigi Favia è un imprenditore seriale che applica nelle proprie aziende metodi, tecniche e strategie di marketing avanzato.

Commenti

  1. […] precedenti articoli abbiamo visto perché 1 su 3 parrucchieri quando deve ristrutturare il salone – pur spendendo molti soldi – non è soddisfatto dell’investimento fatto. Ho […]

Rispondi

I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.