Blog

idee allestimento vetrine

Idee di allestimento per la vetrina di un parrucchiere

Una buona fetta dei tuoi competitor inizierà a cercare idee per la vetrina del loro parrucchiere verso Natale. Le vetrine che vediamo in città tendono infatti ad essere un po’ tutte uguali: qualche foto di acconciature e tagli; qualche prodotto che vendi nell’angolo shop; un paio di adesivi attaccati al vetro.

Vetrine del genere spesso anticipano un design interno altrettanto standard, decisamente poco efficace se vuoi rendere il tuo salone unico e riconoscibile. Questo è già di per sé un ottimo motivo per andare controcorrente e cercare idee nuove per la tua vetrina.

Allestire la vetrina del tuo salone in modo originale tutto l’anno è un lavoro in più, specie se la vetrina è molto grande. In compenso, può aiutarti sia ad attirare l’attenzione dei nuovi clienti sia a rafforzare l’immagine del tuo brand. In questo articolo, voglio darti qualche consiglio per farlo al meglio.

Fonte Web: Skyler London

Che tipo di vetrina è? Ecco le migliori idee di allestimento

Ci sono due tipi di vetrine per negozi: le vetrine scenografiche e le vetrine merceologiche. Non ce n’è una migliore dell’altra; piuttosto, hanno finalità e quindi tecniche di allestimento diverse.

  • Vetrina scenografica. Lo spazio di allestimento diventa il palco di un piccolo teatro, nel quale rappresenti una scena che può essere più o meno complessa. In vetrine del genere ci sono manichini che interagiscono tra loro, decorazioni, adesivi attaccati sul vetro. L’obiettivo è attrarre lo sguardo e suscitare un’emozione, di solito sorpresa o divertimento.
  • Vetrina merceologica. L’allestimento è incentrato sui prodotti e i servizi che proponi, con tanto di cartellino per il prezzo e modalità di acquisto. Il modo più classico per farlo è mettere in vetrina un espositore con i tuoi prodotti in fila. Se vuoi distinguerti, puoi però scegliere espositori con forme bizzarre – sospesi, magari – e affiancare ai prodotti elementi decorativi che li esaltino.
Fonte Web: Ida Axenstedt Hair Design

Pensa sempre al tuo cliente ideale

Così come il design di un parrucchiere deve basarsi sul target, anche l’allestimento delle vetrine deve ruotare attorno alla clientela che stai cercando. L’obiettivo ultimo di una vetrina – anche di una vetrina scenografica – non dev’essere solo attirare l’attenzione. L’obiettivo dev’essere attirare l’attenzione di chi potrebbe diventare un tuo cliente, incuriosendolo quel tanto che basta da spingerlo a entrare.

Ti faccio un esempio. Una delle idee per la vetrina di un parrucchiere più gettonate è il riciclo creativo: cassette in legno usate al posto degli allestitori classici; pigne raccolte nel bosco se la stagione lo permette; ghirlande realizzate con rami e fiori. Se realizzate con gusto, possono tutte essere buone idee. La domanda è: il tuo cliente tipo come accoglierebbe un allestimento del genere? Ne sarebbe affascinato o lo bollerebbe come “cheap” e andrebbe altrove?

Nel dubbio, proponi sempre una bozza dell’allestimento nuovo a qualcuno che conosca la tua clientela.

Fonte Web: Miodek Hair House

Scegli un tema e seguilo

Quando cerchi idee per il design dei tuoi interni o delle vetrine, il rischio maggiore è trovarne fin troppe. Internet è infatti un mondo fatto di idee e stimoli, alcuni dei quali anche molto interessanti. Un designer professionista sa come distinguere le idee utili da quelle che è meglio evitare: è il suo lavoro. Per un profano può essere più difficile.

Non ti posso insegnare un intero lavoro in un articolo, ma posso darti un consiglio per fare una cernita delle idee. Scegli un tema solo per la tua vetrina e attieniti a quello. Altrimenti, rischi di affiancare elementi sconnessi tra loro, facendo solo confusione.

Soprattutto, accertati che il tema scelto sia in linea con l’arredamento interno. In questo modo non crei un senso di straniamento in chi prima vede la vetrina, dopodiché entra e vede il salone di parrucchiere.

allestimento vetrina parrucchiere
Fonte Web: George Marcus Salon Madrid

Mostra ciò che ti rende unico e diverso

Nell’articolo su come diventare un parrucchiere di successo, uno dei punti fondamentali è vendere un’esperienza più che un servizio. La vetrina ti aiuta anche a dare un assaggio di questa esperienza, stuzzicando la fantasia di chi guarda il locale da fuori e sogna di coccolarsi un po’.

Mettiamo che tu abbia un salone incentrato sull’uso di prodotti bio e naturali, in contrasto con quelli chimici usati dai competitor. La tua vetrina dovrà rispecchiare questa tua caratteristica e tutto ciò che ne deriva: fiori e piante che fanno da cornice ai tuoi prodotti, manichini dotati di folti capelli vegetali, supporti in legno grezzo.

Stai pensando di rinnovare il tuo negozio di parrucchiere?

Desideri ricevere una consulenza gratuita per studiare un progetto disegnato in ESCLUSIVA per te?
Desideri ricevere un preventivo personalizzato?

Chiama il numero qui sotto e prenota ora la tua consulenza!

Condividi l'articolo sui Social!

Lascia un tuo commento

Pierluigi Favia
Pierluigi Favia

Pierluigi Favia è il fondatore di Habitat Design e Sen Martin, due aziende di successo, che han rivoluzionato il modo di arredare i parrucchieri e le barberie in Italia. E', inoltre, titolare della Sen Martin Academy che si occupa di organizzare corsi di formazione ed eventi per barbieri su territorio nazionale. Tra gli eventi più importanti organizzati nel settore spiccano la "International Barber Convention" a Roma e l’ U.B.S. - United Barber Show il primo evento al mondo edicato ai barbieri organizzato in collaborazione con Cosmoprof - Bologna nel 2017, 2018 e 2019, che ha visto la partecipazione di più di 5.000 barbieri provenienti da tutto il mondo.
Ha scritto "Come arredare una barberia di successo"; a breve è prevista la pubblicazione del secondo libro dedicato al mondo dei parrucchieri.

Pierluigi Favia è un imprenditore seriale che applica nelle proprie aziende metodi, tecniche e strategie di marketing avanzato.

Rispondi

I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.