Blog

arredamento parrucchiere ecologico

Qual è l’arredamento migliore per un parrucchiere “ecologico”

La crescente attenzione per l’ambiente e per l’eco-sostenibilità sta dilagando un po’ ovunque, saloni compresi. Sempre più persone decidono di aprire un locale che sia green sotto tutti gli aspetti: risparmio energetico, prodotti biologici, risparmio d’acqua. E i mobili?

Per un parrucchiere ecologico serve un arredamento altrettanto greem, che rappresenti appieno i valori del brand. Altrimenti, il design del salone non riuscirà mai a intercettare il target che desideri, in quanto poco coerente con le idee che dici di portare avanti.

In questo articolo, voglio darti qualche consiglio per arredare il tuo salone di parrucchiere in modo green, senza per questo dover sacrificare qualità e attenzione ai dettagli.

Mobili realizzati con materiali green

L’arredamento green – non solo quello per parrucchieri – è realizzato in materiali naturali che devono essere:

  • biodegradabili;
  • riciclabili;
  • lavorabili senza impattare troppo sull’ecosistema.

Il materiale che più di tutti rispetta queste caratteristiche è il legno, che infatti è il materiale green per eccellenza.

Nell’intervista alle fondatrici di Arkine, abbiamo parlato di come il legno possa essere usato anche nello stile industriale. Questo non fa che dimostrare la sua importanza sia per i design rustici sia per quelli dall’anima più urbana e contemporanea. Pur essendo un materiale in apparenza povero, il legno può infatti diventare un elemento di design versatile e di tendenza.

Stai attento, però, perché i legni non sono tutti uguali e non sono tutti ecologici.

I mobili prodotti in serie sono quasi sempre realizzati in laminato, ovvero pannelli di truciolato o compensato su cui vengono applicati delle lamine. Queste lamine possono simulare qualsiasi essenza del legno tu desideri.

Alcuni laminati possono essere di ottima qualità, ma contengono comunque colle e resine. Un parrucchiere 100% ecologico avrà mobili in legno massello, trattato con oli e vernici naturali. Ovviamente, questo comporta una spesa maggiore.

Lampade a basso consumo

Ho dedicato ben due articoli all’illuminazione del salone di parrucchiere, soffermandomi sull’importanza della tonalità della luce e del posizionamento delle lampade. Non ho toccato la questione che più ci interessa per arredare un parrucchiere ecologico: il consumo energetico.

Realtà come Franck Provost a Praga arrivano a utilizzare quasi solo luce naturale, grazie alle grandi vetrine e al soffitto in vetro. Si tratta di una soluzione interessante ed ecologica, non c’è dubbio. Non è sempre fattibile, specie nella postazione stilistica e tecnica: in gran parte dei casi, la sola luce naturale non basta per illuminare tutto l’ambiente in modo adeguato.

fonte immagine: estetica.it

Un possibile compromesso arriva dalle lampade a risparmio energetico, che consumano più del 60% in meno di energia delle lampadine tradizionali e durano 10 volte di più. In questo modo sprechi meno energia elettrica, il tuo salone è più green e, sul lungo periodo, risparmi anche sulle bollette.

Un altro modo per risparmiare energia è far progettare l’illuminazione del tuo salone a dei professionisti. Loro sapranno come disporre le aree operative e dove posizionare i fasci di luce, così da sfruttare in modo ottimale sia la luce naturale sia la luce artificiale. Là dove tu avresti usato quattro lampadine, loro sapranno come usarne tre e ti faranno ottenere un effetto finale migliore.

Piante per decorare l’ambiente

L’arredamento di un parrucchiere è composto da tutti gli elementi disposti nel salone, non solo dai mobili. Come già visto nell’articolo su come abbellire un salone di parrucchiere, suppellettili e decorazioni devono essere coerenti con il resto dell’arredamento e con i valori del negozio.

Nel caso di un parrucchiere ecologico, usare le piante è il modo migliore per rimanere coerente con il brand e migliorare il look&feel finale. Le piante da appartamento danno inoltre una serie di vantaggi:

  • aggiungono colore all’ambiente, confermando o stravolgendo la palette a seconda delle varietà scelta;
  • riempiono i vuoti;
  • sono disponibili in tante dimensioni diverse;
  • migliorano la qualità dell’aria.

Arredi fatti per durare nel tempo

Non c’è niente di meno ecologico che cambiare mobili che dovrebbero essere quasi nuovi, magari perché di scarsa qualità o perché la ristrutturazione non è andata come avresti sperato. Ciò significa che l’arredamento per un parrucchiere ecologico dev’essere anche duraturo.

Qui entrano in gioco realtà come Habitat Design, specializzate nella produzione di arredi specifici per parrucchieri.

Come ben saprai, i mobili per un salone di parrucchiere devono avere caratteristiche non necessarie altrove. La scaffalatura di un negozio di scarpe potrebbe non andare bene per un parrucchiere, ad esempio. Questo perché gli arredi di un salone devono essere non solo pratici e belli, ma anche resistere all’umidità e al contatto con i prodotti.

Un produttore di mobili generico, per quanto bravo nel proprio lavoro, potrebbe non avere ben chiaro questo punto. Di conseguenza, realizzerà mobili non adatti al contesto del salone, quindi meno pratici e anche meno duraturi. Una realtà specializzata in arredi per parrucchieri di alta qualità, invece, ti darà mobili in grado di affrontare tutte le piccole insidie dell’ambiente. In questo modo i mobili dureranno di più e tu inquinerai di meno.

Stai pensando di rinnovare il tuo negozio di parrucchiere?

Desideri ricevere una consulenza gratuita per studiare un progetto disegnato in ESCLUSIVA per te?
Desideri ricevere un preventivo personalizzato?

Chiama il numero qui sotto e prenota ora la tua consulenza!

Condividi l'articolo sui Social!

Lascia un tuo commento

Pierluigi Favia
Pierluigi Favia

Pierluigi Favia è il fondatore di Habitat Design e Sen Martin, due aziende di successo, che han rivoluzionato il modo di arredare i parrucchieri e le barberie in Italia. E', inoltre, titolare della Sen Martin Academy che si occupa di organizzare corsi di formazione ed eventi per barbieri su territorio nazionale. Tra gli eventi più importanti organizzati nel settore spiccano la "International Barber Convention" a Roma e l’ U.B.S. - United Barber Show il primo evento al mondo edicato ai barbieri organizzato in collaborazione con Cosmoprof - Bologna nel 2017, 2018 e 2019, che ha visto la partecipazione di più di 5.000 barbieri provenienti da tutto il mondo.
Ha scritto "Come arredare una barberia di successo"; a breve è prevista la pubblicazione del secondo libro dedicato al mondo dei parrucchieri.

Pierluigi Favia è un imprenditore seriale che applica nelle proprie aziende metodi, tecniche e strategie di marketing avanzato.

Rispondi

I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.